Assegnata la borsa di studio 2018

per una ricerca su Vinicio Vianello“Spirali, piramidi e la Leonardo da Vinci: i viaggi transatlantici del design di Vinicio Vianello”

È stata assegnata alla ricercatrice polacca Magda Michalska la quarta borsa residenziale dedicata allʼarte vetraria veneziana del Novecento, promossa dalla Fondazione Giorgio Cini con il contributo di Pentagram Stiftung

Laureata in Storia dellʼArte all’Università di Saint Andrews in Scozia, la vincitrice del bando 2018 svolgerà un lavoro di ricerca su Vinicio Vianello (1923-1999) il cui fondo è stato donato al Centro Studi del Vetro dal nipote dell’artista, l’architetto Toni Follina. Un vero ‘artista totale’ che è riuscito a far dialogare le ‘belle arti’ e le arti applicate, nonché le diverse correnti artistiche in scala nazionale ed europea, come lo Spazialismo e l’Informale. Poco noto all’estero, in Italia è conosciuto soprattutto per la sua pittura spaziale e gli ingegnosi vasi di vetro, mentre i progetti di design e di architettura risultano marginalizzati. La ricerca di Magda Michalska vuole quindi indagare proprio su questo gap, sugli innovativi progetti urbani e sugli interventi d’interior design che furono esportati in tutto il mondo: da Palazzo Reale ad Addis Abeba, al municipio di Tunisi, alla piazza nazionale di Baghdad, alla famosissima turbonave Leonardo da Vinci, che fece viaggiare le creazioni illuminotecniche di Vianello attraverso l’oceano. Verrà così tracciata la sua attività all’estero per dimostrare che i suoi progetti di design avevano oltrepassato non solo i confini geografici ma soprattutto le convenzioni artistiche, rendendolo uno degli esponenti più innovativi del design europeo, se non mondiale.

Durante i sei mesi di ricerca – da luglio a dicembre 2018 – la nuova borsista sarà ospite nel campus del Centro “Vittore Branca” sullʼIsola di San Giorgio Maggiore, luogo ideale per il confronto interdisciplinare con la comunità scientifica della Fondazione Cini.