Qwalala

Di Pae White

La monumentale scultura dell’artista americana Pae White è aperta al pubblico nel giardino esterno de LE STANZE DEL VETRO

Qwalala è la seconda installazione temporanea (dopo Glass Tea House Mondrian di Hiroshi Sugimoto) a essere commissionata da LE STANZE DEL VETRO.

L’opera dell’artista americana Pae White, esposta nel giardino esterno de LE STANZE DEL VETRO, consiste in un muro curvolungo 75 metri e alto 2.4 metri realizzato con migliaia di mattoni di vetro fatti a mano in Veneto.

Il titolo dell’installazione, Qwalala, è un termine coniato dalla tribù di nativi americani Pomo e fa riferimento al corso serpeggiante del fiume Gualala nella California del nord che l’opera vuole richiamare, sia nella sua struttura che nel layout.

Circa la metà dei mattoni è in vetro trasparente, mentre i restanti saranno un turbinio di 26 colori diversi: da lontano questi mattoni creano un motivo astratto, pittorico, mentre ad uno sguardo più ravvicinato rivelano una miriade di dettagli. Il layout e la combinazione dei colori sono stati scelti dall’artista tra migliaia di combinazioni casuali generate al computer con l’utilizzo di un software ideato ad hoc per il progetto.

Apparentemente semplice nella forma, il muro esplora i limiti del vetro come materiale costruttivo e testimonia l’interesse di Pae White nel combinare materiali comuni e tecnologie, artigianato tradizionale e ingegneria avanzata, e nell’utilizzare l’industria manufatturiera per sfidare i limiti di ognuno di essi. Il risultato si può interpretare sia come una scultura che evoca l’architettura sia il contrario, come architettura che evoca la scultura.

Il progetto è accompagnato da un libro pubblicato da Verlag derBuchhandlung Walther Koenig.

Orari di apertura
Tutti i giorni, eccetto il mercoledì, dalle 10 alle 16:30