Fulvio Bianconi

Tra Arte e Vetro

In occasione della mostra “Fulvio Bianconi alla Venini”, si apre un convegno internazionale volto ad analizzare la poliedrica figura dell’artista Fulvio Bianconi, per restituire al pubblico il ritratto e il valore di una personalità contraddistintasi da una diversità di interessi e di ruoli.

Mercoledì 4 febbraio 2015, il Centro Studi del Vetro della Fondazione Giorgio Cini — centro permanente di ricerca sul vetro nato nel 2012 all’interno dell’Istituto di Storia dell’Arte, grazie a Pentagram Stiftung — organizza sull’isola di San Giorgio un convegno internazionale di studi dedicato a Fulvio Bianconi (1915-1996): artista, grafico, illustratore, nonché uno dei più influenti designer del vetro di Murano del XX secolo e infaticabile sperimentatore di nuove tecniche di lavorazione di questo straordinario materiale.

La giornata di studi, che vedrà interventi di studiosi ed esperti, anticiperà l’appuntamento espositivo autunnale de LE STANZE DEL VETRO: “Fulvio Bianconi alla Venini” a cura di Marino Barovier (13 settembre 2015 — 10 gennaio 2016) della quale costituisce un&integrazione scientifica.

Dopo i saluti di Luca Massimo Barbero, direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini, e l’intervento di Marino Barovier, curatore della mostra “Fulvio Bianconi alla Venini”, la sessione mattutina del convegno proseguirà con le relazioni di: Italo Moscati che porterà un contributo sulle dodici Figure della Commedia dell’Arte, lavoro nato dal sodalizio tra il giovane Bianconi e Paolo Venini esposto nel 1948 alla 24.ma Biennale di Venezia; Cristina Beltrami indagherà sull’attività di Fulvio Bianconi come grafico pubblicitario e illustratore; la mattinata si chiuderà con l’analisi di Paolo Bolpagni sull’opera di Bianconi nel contesto artistico degli anni Cinquanta, indagandone le peculiarità e gli aspetti paradigmatici nel quadro dei rapporti tra arte e design.

Il pomeriggio, si aprirà con l’intervento di Rosa Barovier Mentasti che racconterà “L’altro Bianconi a Murano”; Andrea Tosi approfondirà l’attività di Fulvio nelle fornaci muranesi, indagando sugli esiti dell’incontro tra arte e il design con la tecnica e la manualità dei maestri vetrai. Chiuderà la giornata di studi l’intervento di Fiorella Bulegato che proporrà un approfondimento sulla figura di Fulvio Bianconi accanto a quella di Bruno Munari nel contesto progettuale milanese negli anni trenta.
Programma